Il real estate a Manhattan recupera terreno nel Q1 2021

342
new york manhattan

Finalmente anche Manhattan si aggiunge alla festa a cui la più ampia regione del tri-state e la maggior parte degli USA stava già partecipando da questa estate. Manhattan grazie alla ricchezza e alla possibilità di movimento dei suoi abitanti è stato il distretto di New York City a perdere più residenti durante la pandemia , ma la situazione è cambiata, grazie a una domanda rinvigorita dai tassi sui mutui bassi a livelli record, una maggiore convenienza e ad un sempre maggior senso di sicurezza dato dello sviluppo della campagna vaccinale al Covid-19.

Sono state 2.457 le vendite registrate durante questo primo trimestre, in rialzo del +2,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, appena sotto alla cifra di 2.576 ovvero alla media del decennio per i primi trimestri. Le vendite di questo primo trimestre hanno superato il livello dello scorso anno per la prima volta dopo tre trimestri consecutivi di significativi declini e sono cresciute del +28,7% rispetto all’ultimo trimestre 2020.

Gli indicatori generali delle tendenze hanno continuato a mostrare risultati misti, il prezzo mediano di vendita è stato di $1.070,000, in rialzo del +1,4% anno su anno, mentre il prezzo medio di vendita è stato di $1.711,159, in ribasso del -9,4% da $1.887,740 dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il prezzo medio per piede quadrato è sceso del -9,9% anno su anno a $1,387 (circa $14.800 al mq), il più basso degli ultimi 6 anni.

Sebbene l’offerta sia pari a 7.224 unità, +18,2% rispetto all’anno scorso, la presenza di immobili sul mercato è calata del -22% dal terzo trimestre, ciò significa che il mercato sta assorbendo l’offerta in maniera molto veloce.

I giorni di presenza sul mercato sono stati 138, il 20% in più rispetto lo scorso anno, le proprietà prezzate correttamente non hanno necessitato di estenuanti trattative e sono state vendute 85 giorni più velocemente o comunque in metà del tempo.

Lo sconto sul prezzo è stato del 4,6%, in ribasso rispetto al 7,2% dello stesso trimestre del 2020.

Da notare come la quota di First time buyers, ovvero i compratori di prima casa, abbia raggiunto il 41,9%, record degli ultimi sette anni.

Retail Market: Le perdite di Manhattan sono il guadagno degli altri distretti

I negozianti di Manhattan stanno ancora aspettando il fiume di turisti sulla 5th Avenue ed il ritorno degli impiegati negli uffici a Midtown ma uscendo dal centro alcune delle vie commerciali della città iniziano a registrare ritmi da pre-pandemia.

Secondo il New York Times, i numeri relativi agli immobili commerciali dell’area di Fordham Road nel Bronx sono a livelli quasi normali mentre secondo il Fordham Road Business Improvement District il tasso di sfitto è del 3%.

A Brooklyn, il nuovo sviluppo residenziale ha aiutato progetti come City Point, dove i residenti del quartiere hanno frequentato Trader Joe’s e Target.

Nel Queens sono stati tra i 1.000 ed i 6.000 i ristoranti costretti a chiudere a causa della pandemia, ma secondo Yelp lungo la Main street l’interesse di consumatori verso shopping e ristoranti è aumentato del 16%.

Anche il mercato del retail di Staten Island sta tornando alla vita, tra febbraio e marzo il traffico pedonale è aumentato del 20% così come la presenza di automobili nei parcheggi +140%.

Nessun Commento

Rispondi