Lombardini22 tra le Best managed companies selezionate da Deloitte

368
soci Lombardini22

Lombardini22 annuncia di essere tra le best managed companies selezionate da Deloitte private. Il premio riconosce le aziende italiane che dimostrano eccellenza nella capacità organizzativa, strategia e performance.

“Una società solida, non solo dal punto di vista delle performance economiche, ma anche per la capacità di innovazione e di interpretazione di un ruolo attivo nell’ecosistema attraverso modelli di business flessibili e all’avanguardia”. Questa la motivazione per cui la giuria indipendente, formata da esponenti del panorama imprenditoriale, accademico e istituzionale italiano ha selezionato Lombardini22.

Il programma Best managed companies award, istituito in Canada nel 1993, ha l’obiettivo di premiare l’impegno e le capacità delle imprese italiane attraverso l’analisi di fattori critici di successo individuati da Deloitte, tra cui la strategia aziendale, le competenze distintive, l’impegno verso le persone, il controllo direzionale e la misurazione delle performance, la corporate social responsibility e l’innovazione.

Elda Bianchi, partner e cfo di Lombardini22, spiega che si tratta di “Un premio che ci gratifica particolarmente perché mette in luce la nostra passione, la competenza e la capacità di gestione che rappresentano il motore del nostro successo. La nostra società si distingue nel panorama del progetto italiano per un forte orientamento manageriale e per l’adozione di best practice gestionali. Fin dall’inizio Lombardini22 non si è data un sistema verticale, dall’alto verso il basso, ma quasi orizzontale, formando una rete di partner e specialisti nella quale ognuno possa apportare specifiche abilità e conoscenze: un modello fluido ideato per gestire razionalmente la complessità del progetto e per consentire al cliente di sentirsi più tutelato con competenze e metodologie specifiche”.

Franco Guidi, co-fondatore e amministratore delegato di Lombardini22, conferma: “Sono convinto che Deloitte ci abbia premiati perché l’identità di Lombardini22 è nell’orizzontalità e nell’inclusività. Lombardini22 è forte perché è una comunità di professionisti in cui ognuno sente di poter dare il massimo. Non ci sono firme autoriali, vince il collettivo. Lombardini22 è, infatti, la prima società di progettazione in Italia che esula dal valore tipicamente accordato alla firma: il collettivo, l’organizzazione societaria sono più importanti dell’autore. Si pone come soggetto multi-autoriale che riconosce nei clienti, nei developer, negli utenti finali e in tutti gli attori coinvolti il ruolo di partner, di co-autori responsabili di un processo reticolare e complesso”.

“Congratulazioni a Lombardini22 per questo importante riconoscimento”, dichiarano Ernesto Lanzillo, partner Deloitte e Deloitte private leader, e Andrea Restelli, partner Deloitte e responsabile Bmc per l’Italia. “Anche questa edizione, come quella del 2021, si è svolta in un contesto difficile, contrassegnato non solo dal perdurare degli effetti della pandemia, ma anche dall’irruzione di uno scenario di guerra che ha avuto pesanti ripercussioni sulle aziende: dalle interruzioni della supply chain al caro materie prime, dalla crisi energetica a quella alimentare, con tassi di inflazione arrivati a livelli record. Anche in questo contesto sfidante le aziende premiate hanno dimostrato capacità di adattamento, hanno innovato e hanno continuato a essere bandiera di eccellenza, dimostrando la forza e il grande potenziale dell’imprenditoria Made in Italy”.

Nessun Commento

Rispondi