In fase di assestamento il mercato del lusso a Manhattan

348

A Manhattan ogni settimana si sente parlare di proprietà con prezzi a dir poco esorbitanti, e in effetti lo sono! Innanzitutto, quando si parla di immobili di lusso ci si riferisce a proprietà vendute per un valore da 4 milioni di dollari in su, e a Manhattan a luglio 2021 sono state 151, 64 in meno rispetto al mese precedente. Si tratta di un ribasso che non deve allarmare. Questo settore (così come il mercato in generale) da qualche mese a questa parte è in netta ripresa: ricordiamo le 38 proprietà vendute a gennaio, le 72 di marzo e le 126 di aprile. Il fatto che a luglio il numero delle vendite sia calato è probabilmente frutto della stagionalità e di un mercato che si sta assestando.

In lieve ribasso rispetto a giugno 2021 anche il prezzo medio di vendita, -2,9% pari a 7.884.159 dollari, e il prezzo mediano di vendita, -4,9% pari a 5.895.000 dollari. Indicatori che non intaccano particolarmente il settore, che si mantiene su ottimi numeri, soprattutto considerando il periodo appena passato.

La domanda c’è, e a conferma di questo aiuta il dato del fattore di negoziabilità, ovvero la differenza in termini percentuali tra l’ultimo prezzo richiesto dal proprietario e l’effettivo prezzo di vendita, che è stata del 4,53%, confermando il continuo calo degli ultimi mesi 6,73% a giugno, 11,91% ad aprile, e 14,32% a gennaio. Lo stesso vale per i giorni di presenza sul mercato, ossia il numero di giorni che necessita una proprietà per essere venduta dal giorno della pubblicazione dell’annuncio, che a luglio sono stati in media 179, in ribasso rispetto ai 193 necessari a giugno, 203 a aprile, 267 a gennaio.

La minore negoziabilità e il calo dei giorni necessari per vendere indicano due tendenze significative: l’aumento della domanda e l’accelerazione del ritmo del mercato (anche se l’inventario è ancora abbondante).

Questi due concetti sono la base di un settore sano, che segue la tendenza generale del mercato immobiliare di Manhattan, che sta vivendo una solida ripresa delle negoziazioni.

Chi volesse dare un’occhiata a tutte le vendite registrate nel settore lusso a luglio 2021 può cliccare QUI per vedere le nostre statistiche.

Balzo del 109% per i preliminari di immobili di nuova costruzione

Secondo Marketproff, un azienda specializzata in analisi del mercato immobiliare, sono stati 421 i preliminari firmati a New York City nel mese di agosto per immobili di nuova costruzione, un rialzo del +109% rispetto all’anno scorso e +88% rispetto ad agosto 2019.

In particolare, durante il mese scorso il mercato degli immobili di tipo condo di nuova costruzione è cresciuto del +16%, mentre, nonostante il maggior numero (533) di contratti firmati, il mercato della rivendite ha subito un un calo del -7%.

Un terzo delle transazioni negli Stati Uniti proviene da vendite cash

Sono sempre di più gli acquirenti e gli investitori a presentarsi al tavolo delle trattative “con i soldi in mano”. Un terzo di tutte le case monofamiliari e immobili di tipo condo venduti negli Stati Uniti durante il secondo trimestre sono stati acquistati in contanti, la percentuale più alta dal primo trimestre del 2015.

Per quanto riguarda New York City si parla del 52% delle transazioni, ma in alcune aree metropolitane si sono registrate percentuali ancora maggiori. Come a Buffalo e Detroit, dove le vendite in contanti sono state rispettivamente del 71% e del 68%.

Dunque gli investitori a caccia di occasioni e con la possibilità di comprare in contanti hanno un vantaggio significativo rispetto agli acquirenti tradizionali, specialmente su quelli che devono necessariamente fare affidamento su un mutuo. Gli investitori che durante la pandemia hanno puntato sui trilocali e sulle case monofamiliari stanno ora locando proprio a quelle famiglie che oggi si vedono rifiutare le proposte di acquisto se legate alla concessione di un mutuo.

Se ci scommette Bill, possiamo farlo anche noi

La Cascade Investment di Bill Gates sta per mettere a segno un vero colpo nel settore alberghiero, pagando più di 2 miliardi di dollari per prendere il controllo di Four Seasons Hotels & Resorts, l’acquisto darà a Cascade una quota del 71,3% ed il controllo operativo.

Gates si sta prendendo un rischio dato che, nonostante stia nuovamente mostrando segni di vita, quello alberghiero sia uno dei settori che ha più sofferto durante la pandemia. Four Seasons, fondata nel 1960, dispone di più di 100 hotel e resort in tutto il mondo ed è stata quotata in borsa nel 1997, quando Cascade investì per la prima volta nel business.

Ritorno in strada per la parata del giorno del ringraziamento!

La parata del Giorno del Ringraziamento marcerà per le strade di New York City, un altro segno di un lento ritorno alla normalità in mezzo alla pandemia di covid-19.

Queste le parole del sindaco Bill de Blasio: “Siamo entusiasti di riaccogliere nella sua forma completa la Macy’s Thanksgiving Day Parade, una celebrazione di fama mondiale che inaugura il periodo magico delle vacanze invernali a New York City”. La visione al pubblico sarà consentita solo in determinati punti della città ed avranno luogo alcune, ben note, procedure di sicurezza, come il distanziamento sociale, la copertura di naso e bocca e un numero limitato di partecipanti.

Vai al sito di Riccardo Ravasini Ravarealty.

Nessun Commento

Rispondi