Zirnstein: “Brescia e Monza sugli altri gradini del podio dopo Milano”

684

“Il territorio lombardo, dal punto di vista del mercato della casa, si mostra come complesso ma al contempo molto dinamico – spiega Francesca Zirnstein, direttore generale di Scenari Immobiliari – I capoluoghi, infatti, comprano il 27% del mercato regionale, mentre il restante 73% delle compravendite è fatto dai territori della provincia che, negli anni hanno saputo trovare nuovi stimoli reagendo alla crisi”.

A livello di province, dopo Milano, “come numero di compravendite si inserisce Brescia, che realizza un decimo (2.750) compravendite rispetto al capoluogo di regione; al terzo posto, con poco più di 2mila compravendite si trova Monza e appena giù dal podio Bergamo – dice Zirnstein – In termini di fatturato, complessivamente i capoluoghi lombardi chiuderanno l’anno con circa 14,5 miliardi nel residenziale, con Milano all’80%, seguita però da Monza, che supera Bescia terza e poi sempre Bergamo quarta”.

Nessun Commento