Valtur all’asta, presentate le prime offerte. In gara c’è anche Alpitour

E’ aperta l’asta pubblica per l’acquisto del marchio Valtur e, secondo indiscrezioni, sono già state presentate alcune offerte al liquidatore. In particolare, secondo quanto scrive il Sole 24Ore, a farsi avanti con il balzo più lungo sarebbe stata Alpitour.

Il gruppo che ha già rilevato il sardo Tanka Village avrebbe offerto 1,5 milioni di euro, ma ci sarebbero anche altre disponibilità manifestate da altri gruppi. Intanto ci sono ancora in ballo quattro villaggi – Capo Rizzuto (Calabria), Favignana e Portorosa (Sicilia) e Sestriere (Piemonte) – non ancora riassegnati a nuovi gestori.

Un bel problema, visto che la stagione estiva è già abbondantemente partita. In particolare, poi, sono saliti alla ribalta i sindacati di settore. Vita la presenza di offerte, infatti, Filcams Cgil, Fisascat e Uiltucs, hanno chiesto al liquidatore di non procedere con i licenziamenti, i cui termini sono in scadenza oggi 14 giugno.

La palla è nelle mani del liquidatore, che però non avrebbe accolto la richiesta di riaprire i termini, indicando nell’impatto economico e nel costo non previsto che ne conseguirebbe l’ostacolo maggiore. Le lettere di licenziamento dovrebbero quindi essere partite.

Nessun Commento