Ubs investe circa 77 mln di euro in immobili di prestigio a Parigi e Lione

202
parigi

Ubs Asset Management tramite la sua divisione real estate & private markets annuncia oggi l’acquisizione di due immobili di prestigio a Parigi e Lione, per un totale di investimento di circa EUR 77 milioni.

L’investimento è stato effettuato tramite il fondo UBS (I) Zurich Italy – Real Estate Fund (‘UBS-ZIREF’), gestito da Ubs Asset Management Italia SGR (‘UBS-AM’), e sottoscritto da Zurich Italia.

I due immobili, entrambi prevalentemente ad uso ufficio, sono situati a Parigi, nel 8° arrondissement, al 14 di avenue Franklin Delano Roosevelt ed a Lione al 158 di avenue Thiers, nel distretto di Part-Dieu, cuore pulsante della città, sono stati acquistati per un valore complessivo, inclusi i costi di acquisizione, di EUR 77 milioni circa.

Posizionati nel centro città, completamente affittati, con contratti di durata pluriennale, a una molteplicità di primari conduttori, sono immobili di grado A con attenzione alle problematiche ambientali, che assicurano al Fondo una presenza strategica a Parigi, uno dei principali mercati immobiliari in Europa e Lione, il più dinamico centro economico high tech della Francia.

Con queste ultime, diventano 6 le acquisizioni completate negli ultimi 12 mesi, mentre la dimensione del portafoglio immobiliare del Fondo sale ad oltre EUR 510 milioni, distribuito tra Italia, Germania, Paesi Bassi e Francia.

Il fondo paneuropeo UBS–ZIREF e gestito da UBS Asset Management Italia SGR è riservato a Zurich Italia.

Il Fondo è caratterizzato da un profilo di rendimento di tipo Core di lungo periodo. Gli investimenti sono focalizzati su immobili di elevata qualità, a reddito e prevalentemente ad uso uffici, situati nelle dinamiche prime location dei principali mercati immobiliari dell’Eurozona.

Gaetano Lepore, Portfolio Manager of UBS Asset Management (Italy) SGR, Real Estate & Private Markets, ha commentato: “Anche queste ultime acquisizioni sono perfettamente coerenti con i razionali del Fondo UBS-ZIREF, l’attenta selezione della localizzazione e della qualità intrinseca degli immobili è un fattore ancora più importante nell’attuale contesto. Siamo particolarmente lieti nell’essere riusciti ad assicurare al nostro partner Zurich, anche in questi difficili mesi di crisi legata all’emergenza Covid, l’acquisizione di due ulteriori asset di qualità in mercati strategici ai fini degli obiettivi di redditività e diversificazione del Fondo”.

Giorgio Pieralli, Head of Illiquid Asset di Zurich Italia, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti della prosecuzione dell’attività di investimento all’estero, con due operazioni distinte nella prima parte dell’anno, di questo particolarissimo 2020 ricco di incertezze, ma crediamo anche di opportunità. Questo ci consente di proseguire nel piano di crescita dimensionale del fondo e nella sua diversificazione geografica.

Le operazioni completate confermano il nostro forte interesse per l’incremento della componente immobiliare dei nostri portafogli, con attenzione alla diversificazione paneuropea, in particolare nelle città che evidenziano stabili tassi di crescita e propensione all’innovazione.

Siamo convinti che tale strategia di allocazione possa contribuire a stabilizzare i rendimenti e contenerne la volatilità con attenzione al trade off rischio, rendimento e liquidità degli impieghi, a beneficio dei nostri clienti e azionisti.”

Nessun Commento