Sportium vince la gara per lo stadio del Cagliari

Il Cagliari ha scelto il progetto dello stadio del futuro: la corsa a tre delle ultime proposte rimaste in gara è stata vinta dal consorzio Sportium. Gli altri due progetti erano stati presentati da Tractebel-Engie con Gau Arena e J+S con One Works. Prima dell’assegnazione formale dell’incarico, è prevista una fase di approfondimento con il gruppo prescelto volta alla definizione di tutti gli aspetti contrattuali ed operativi.

Sportium raggruppa i soci Progetto Cmr, iDeas, B&L Real Estate e Manica Architecture, dello statunitense David Manica, archistar che ha messo la sua firma sui progetti di stadi e arene in tutto il mondo. Tra i suoi lavori anche il nuovo Camp Nou di Barcellona.

Sin dalle prime fasi il club ha voluto coinvolgere nella scelta istituzioni, tifosi e media. I tre progetti, selezionati su 25 proposte, sono stati illustrati in una conferenza trasmessa in diretta sui social media de esposti alla Sardegna Arena. La mostraha fatto registrare un autentico successo di pubblico e partecipazione: oltre 5.000 le persone coinvolte tra chi ha scelto di visitare l’esposizione e di indicare, anche da casa, il modello di stadio preferito, compilando un apposito questionario online. Attraverso una serie di quesiti quantitativi e qualitativi è stato così possibile raccogliere i pareri dei tifosi sulle tre idee di stadio.

Il concept di Sportium non solo ha ottenuto i maggiori consensi del pubblico, ma è quello che meglio degli altri ha superato l’analisi rispetto a decine di parametri tecnici e di valutazione di impatto ambientale. Si tratta di un punto di partenza per la realizzazione del progetto definitivo che sarà completato entro la fine del 2018. Collaboreranno allo sviluppo e al compimento dell’opera gli ingegneri Ginevra Balletto, Alessandro Gosti e Mario Marongiu e l’Università di Cagliari.

Nessun Commento