Saporito: “La logistica, per l’immobiliare, resta un settore privilegiato”

889

Jean Luc Saporito, chief development officer e managing director Italy per P3 Logistic Parks, fa il punto sulla situazione del settore logistico in chiusura del lockdown e con l’entrata in Fase2.

“Il ruolo svolto dalla logistica è stato fondamentale durante il lockdown per assicurare tutte le forniture essenziali, mediche e alimentari in primis – dice saporito – Ciò non vuole dire che non ci siano stati settori in forte sofferenza”. In pratica, essendo la crisi economica scatenata dalla pandemia Covid-19 una crisi da offerta cui si è aggiunta una caduta di domanda, soprattutto per certi beni, hanno sofferto tutti i settori non essenziali.

Dal punto di vista degli investimenti immobiliari anche gli operatori della logistica sono in stand-by; “l’accelerazione dell’e-commerce, il probabile ritorno in Europa, e anche in Italia, di certe produzioni, una revisione delle decisioni in merito al livello delle scorte sono tutti fattori che giocano a favore dell’investimento in real estate logistico”, spiega Saporito.

Infine, proprio le modalità di contenimento del Covid-19 hanno accresciuto l’interesse per il cosiddetto last mile. “E’ un settore molto interessante e con forti margini di crescita – conclude Saporito – Ma a questo proposito bisognerà vedere come la Gdo reagirà alle nuove esigenze del mercato e deciderà come riorganizzarsi”.