Presentati Mapic Italy 2018 e Mapic Food & Beverage

Mancano poche settimane alla terza edizione di Mapic Italy e al lancio di Mapic Food & Beverage, alla sua prima edizione, nuovo evento dedicato al settore F&B.

Mapic Italy offre ai brand partecipanti una vetrina prestigiosa: due giornate di business e di networking durante le quali retailer nazionali ed internazionali potranno incontrare gli operatori del mercato immobiliare commerciale e scoprire le migliori opportunità in Italia.

Lo scorso anno, l’evento organizzato da Reed Midem ha registrato la presenza di oltre 1.600 partecipanti in provenienza da 35 Paesi, tra cui 600 retailer. I numeri per l’edizione 2018 sono previsiti in forte crescita. Tra i key player del settore vi saranno CBRE, Cushman & Wakefield, JLL, Aedes, Ece, Eurocommercial, IGD, Svicom, Sonae Sierra, Klépierre, Falcon Malls, Westfield, Altarea solo per citarne alcuni.

Mapic Italy è un evento complementare di approfondimento dell’annuale appuntamento di Mapic Cannes e si è da subito imposto come un vero acceleratore di business, che permette a retailer, società e investitori nazionali e internazionali di avere una panoramica completa e dettagliata del mercato italiano.

Il programma di conferenze si svilupperà in due giornate nel corso delle quali verranno affrontati alcuni dei temi più attuali del mercato: nella prima verrà analizzata la situazione e le prospettive del mercato immobiliare commerciale in Italia, oltre ai nuovi modelli di sviluppo nei centri commerciali. La seconda sarà focalizzata sulle best experience di espansione nel mercato italiano da parte dei retailer internazionali alla scoperta dei format più innovativi e delle migliori location.

In apertura dei lavori, una sessione dedicata a una selezione di retailer internazionali che stanno gurdando con interesse all’Italia con ambiziosi programmi di sviluppo. Herve Montaner, Director of Expansion, Europe and Middle East di Sephora, marchio francese leader a livello internazionale, parlerà dei piani di espansione del brand in Italia.

Grande protagonista di quest’anno è il mondo Digital, una novità per MAPIC Italy: se ne parlerà nel panel della prima giornata, intitolato “Big Data: nuovi modelli di collaborazione tra shopping malls e retailer”, nel corso del quale si affronteranno tematiche quali Data-management, CRM & loyalty, modalità per far aumentare con successo l’engagement del cliente, oltre alle procedure per gestire e condividere correttamente i dati sensibili.

Tra gli interventi segnaliamo il contributo di Alessia De Col, Business Developement Lockers & PickUp Points Amazon; il panel vedrà anche l’intervento di Massimiliano Pozzi Real Estate & Tech Services Development di Kiabi che illustrerà la strategia omnicanale del brand che festeggia quest’anno i 40 anni di esistenza.

La seconda giornata si aprirà con la tavola rotonda organizzata da CNCC che analizzerà la situazione attuale e le prospettive del mercato immobiliare commerciale italiano, attraverso il contributo dei dati di mercato più recenti forniti da JLL, Cushman & Wakefield, CBRE.

Il programma ufficiale di Mapic Italy sarà chiuso dalla cerimonia dei “Retail Awards Italy” organizzata da Retail & Food e CNCC, che si terrà all’Hotel Four Seasons di Milano, nel corso della quale verranno premiate le migliori catene del retail attive in Italia.

Commenta Massimo Moretti, Direttore Generale CDS Holding e Presidente CNCC, main partner di MAPIC ITALY e MAPIC F&B:
“La situazione attuale del mercato italiano in termini di sviluppo è molto positiva con 350 000 mq di GLA aperti lo scorso anno e quasi altrettanti ne sono previsti per quest’anno. Tutti prodotti di alto standard internazionale (location, concept, architettura, merchandising/tenant mix ecc.). In questo momento inoltre il mercato italiano presenta degli spread di circa 50/75 punti base rispetto a mercati come la Francia e la Germania. Credo che l’Italia sia un’opportunità da non perdere”.

Questa terza edizione di Mapic Italy si svolgerà in concomitanza con la prima edizione di MAPIC Food & Beverage, il 23 e 24 maggio 2018. Sempre organizzato da Reed MIDEM, l’evento, che si terrà nella medesima location del MiCo – Milano Congressi in una hall attigua a MAPIC Italy, ha l’obiettivo di valorizzare i brand internazionali del settore food and beverage diventato fondamentale per migliorare l’esperienza del cliente nei siti dello shopping. Si tratterà quindi di due importanti eventi distinti e con target diversi, ma che si terranno in contemporanea e che faranno convergere a Milano i più importanti operatori italiani ed internazionali del settore. Il biglietto d’ingresso e l’accredito saranno unici e validi per entrambi gli eventi.

Nel proprio programma di conferenze, la prima edizione di Mapic Food & Beverage si focalizzerà su due trend importanti per il settore F&B: foodtech e travel retail.

Nell’industria dei servizi di ristorazione molte soluzioni digitali stanno facendo la loro comparsa – in Francia, ad esempio, sono state individuate oltre 300 start-up solo nell’industria dei servizi di ristorazione, con la proposta di soluzioni sia di front sia di back office. Ora più che mai i consumatori richiedono il digitale, ecco perché un numero sempre maggiore di professionisti dei servizi di ristorazione stanno applicando soluzioni digitali ai rispettivi concept F&B. Fino a poco fa, i protagonisti del mercato avevano applicato queste soluzioni digitali a seconda delle opportunità, senza strutturare una relativa strategia. Ecco la ragione per cui al MAPIC Food & Beverage una delle principali sessioni si focalizzerà sul foodtech da un punto di vista strategico.

“Foodtech: come i protagonisti del food & beverage ed i centri commerciali utilizzano le soluzioni digitali per migliorare l’esperienza cliente?” esaminerà la natura del foodtech ed il suo rapporto con centri commerciali, retailer della ristorazione e consumatori collegati. Si discuterà anche di come indirizzare le esperienze personali nel modo migliore in un mondo digitale, con uno spaccato della generazione dei Millennial. La sessione sarà moderata da François Blouin, Fondatore e AD della Food Service Vision e comprenderà interventi di Mustafa Aslandag, Fondatore di What’s Beef?; Jérémy Cazalas, VP Sales & Marketing di AWADAC; Maude Chatelain, Consulente di Food Service Vision; Ghislain Rouëssé, AD e co-fondatore di Billee.

Aeroporti, stazioni ferroviarie e della metropolitana, terminal crociere… le zone di transito accolgono milioni di passeggeri desiderosi di provare nuovi concept e vivere nuove esperienze in campo alimentare. Tra gli operatori di questo settore che hanno già confermato la loro presenza al MAPIC Food & Beverage a maggio si annoverano gli aeroporti di Milano, Manchester, Ginevra, Roma oltre a Retail & Connexions SNCF e Grandi Stazioni.

Un’altra sessione di conferenza da non perdere sarà “Travel Retail: come trasformare le zone di transito in destinazioni food?”, per discutere come trasformare i viaggiatori in clienti fidelizzati. Locali gourmet o fast-food? Ristoranti con piatti da asporto o con servizio al tavolo? Quali sono i nuovi concept che rappresentano un elemento chiave per creare nuove esperienze per i viaggiatori? Qual è il modo migliore per definire le basi della cooperazione tra i player dei servizi di ristorazione e i proprietari degli immobili?

In collaborazione con Retail&Food, la sessione verrà moderata dal capo redattore della rivista, Andrea Aiello, con interventi di Lucio Rossetto, AD Italia di Lagardère Travel Retail e Nick Schapira International Strategy & Development Director di Jamie Oliver, Restaurant Group.

Nessun Commento