Maran: “Il Pgt di Milano a breve in Giunta; via libera per fine anno”

“Il Piano del governo del territorio andrà in Giunta venerdì. L’obiettivo è di arrivare all’approvazione in Consiglio entro dicembre, o al limite non più tardi dei primi mesi del 2019”. Lo ha detto a Requadro l’assessore all’Urbanistica, verde e agricoltura del comune di Milano, Pierfrancesco Maran, in occasione della presentazione del cantiere di Spark One, il primo edificio del nascente business district che sorgerà nel quartiere di Rogoredo, periferia sud di Milano, tra la linea ferroviaria e la sede di Sky.

Linee guida e obiettivi del nuovo Pgt, che è il principale strumento di governo urbanistico delle città, sono stati presentati lo scorso maggio alla cittadinanza, a sottolineare la volontà della Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Sala di avere un dialogo costante con la popolazione. Il piano amplia lo sguardo siano al 2030, tratteggiando le linee principali attorno alle quali verrà ridisegnata la città di Milano del futuro. Una città che ospiterà tra 1,45 e 1,6 milioni di abitanti, con una forte crescita della fascia di popolazione tra i 19 e i 34 anni.

Gli obiettivi principali che il Pgt vuole realizzare sono 5: una città connessa, metropolitana e globale; una città di opportunità, attrattiva ed inclusiva; una città green, vivibile e resiliente; una città di 88 quartieri da chiamare per nome; una città che si rigenera. Particolare attenzione che verrà dedicata alle periferie e alla rigenerazione di piazze e nodi in interscambio, al verde e, più in generale, allo sviluppo della città non più solo nelle zone centrali, ma nell’ottica policentrica che caratterizza lo sviluppo urbanistico di tutte le grandi città a europee e non solo.

Nessun Commento