Manovra in dirittura d’arrivo: ecco le novità

Il governo ha ottenuto la fiducia alla Camera sulla manovra 2018. Il testo, emendato rispetto a quanto approvato al Senato, è lievitato a 1.247 commi e, dopo avere ottenuto il via libera a Montecitorio verrà rimandato in Senato dove, dopo una lettura attesa in tempi rapisissimi, concluderà il proprio iter parlamentare per essere definitivamente licenziato.

Il valore lordo della legge di bilancio è di 27,8 miliardi di euro. Nonostante il numero esagerato di novità introdotte, poco o punto è stato mutato in tema di immobiliare (si vedano gli articoli precedenti). A seguire tutte le principali novità introdotte nel testo della legge di bilancio. Un elenco che per varietà di temi e interventi che chiarisce come la legge finanziaria non si limiti mai ai propri scopi – garantire l’equilibrio di bilancio – ma funga spesso da raccolta di fine anno dei desiderata di interventi che durante l’anno non erano per vari motivi riusciti a passare.

Stabilizzazione insegnanti precari: 50 milioni nel 2018 e altri 150 milioni l’anno dal 2019 per avviare la stabilizzazione di 18mila insegnanti precari.

Nuova Ape sociale: per accedere all’Anticipo pensionistico i lavoratori di 15 categorie usuranti (entrano anche braccianti e operai agricoli, siderurgici di prima e seconda fusione, marittimi e pescatori) per i quali dal 2019 non scatterà l’aumento dell’età pensionabile a 67 anni) dovranno aver accumulato 7 anni di lavoro negli ultimi 10. Le donne con figli potranno anticipare l’uscita dal lavoro di un anno per ogni figlio (nel limite massimo di due). Le norme riguardano anche i lavoratori precoci. Misure anche per parenti e affini, fino al secondo grado, che assistono un familiare disabile.

Pagamento pensioni: dal 2018 le pensioni saranno pagate il primo del mese o il giorno successivo se il primo è festivo.

Stop a stipendi in contanti: niente più stipendi in contanti. Dovranno essere pagati tramite bonifico, strumenti di pagamento elettronico, pagamenti in contanti presso sportello bancario o assegno.

Figli a carico: per i figli fino a 24 anni che lavorano la soglia per essere considerati a carico sale a 4.000 euro.

Bonus bebè: il bonus bebè nel 2018 sarà in forma piena solo per il primo anno e non più per 36 mesi e sarà riconosciuto per ogni figlio nato o adottato dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. Riguarderà circa 280mila famiglie nel 2018, il 50% con Isee non superiore a 7.000 euro (importo annuo 1.920) e il 50% con Isee compreso tra 7.000 e 25.000 euro.

Casse previdenza: le casse di previdenza dei professionisti escluse dal meccanismo del bail-in. Dal 2020 le Casse saranno, inoltre, escluse dalla spending review prevista per le pubbliche amministrazioni.

Webtax: l’imposta passa dal 6 al 3% e si applica solo i soggetti che effettuano oltre tremila transizioni di servizi in un anno. La norma non viene estesa all’e-commerce e alla cessione di beni e potrebbe portare a un gettito di 190 milioni di euro contro i 114 della precedente versione. Entrerà in vigore al 2019. Dal 2020, invece, Poste italiane dovrà svolgere il servizio postale universale anche per i pacchi fino a 5 chili di peso (il limite era fissato a 2 kg).

Studi di settore: slitta di 12 mesi l’applicazione degli Indici sintetici di affidabilità fiscale.

Plastica riciclata: credito d’imposta del 36% per le imprese che acquistano prodotti realizzati con “plastiche miste provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica o dalla selezione di rifiuti urbani residui”.

Nuovo calendario fiscale: slitta al 30 settembre l’obbligo di invio dei dati delle fatture Iva (lo spesometro) per il secondo trimestre e dal 30 settembre al 31 ottobre il termine per la presentazione in via telematica delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi (ossia il vecchio Unico e la precompilata) e di Irap da parte di persone fisiche e società.

Fattura elettronica: l’obbligo di e-fattura per gli acquisti tax free da parte dei viaggiatori  extra Ue slitta al 1 settembre 2018. Riguarda gli acquisti tax free oltre i 155 euro (al lordo dell’Iva) destinati all’uso personale o familiare, da trasportarsi nei bagagli personali fuori del territorio doganale dell’Unione europea.

Fondo vittime reati finanziari: raddoppia la dotazione del fondo per le vittime dei reati finanziari: passa a 100 milioni.

Biotestamento: nasce presso il ministero della Salute la banca dati destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (Dat). La dotazione per il 2018 è di 5 mln.

Camere di Commercio: potranno aumentare fino al 50% il diritto annuale, la tassa che gli iscritti versano ogni anno. L’aumento potrà essere stabilito dalle Camere di Commercio “i cui bilanci presentano squilibri strutturali in grado di provocare dissesto finanziario” e che adottano “programmi pluriennali di riequilibrio finanziario, condivisi con le regioni”.

Agenzie fiscali: l’Agenzia delle Entrate e quella delle Dogane potranno indire un nuovo concorso per dirigenti e creare nuove posizioni organizzative intermedie di alta responsabilità.

Contrasto frodi Iva: le nuove misure per potenziare il contrasto alle frodi Iva nel settore carburanti dovrebbero portare nelle casse dello Stato 124,7 milioni in più nel 2018, 311 milioni nel 2019, 357,7 milioni nel 2020 e 300 milioni dal 2021. La norma approvata prevede la trasmissione telematica integrata dei dati da parte dei gestori di distributori di carburante; scambio di informazioni tra Agenzia delle entrate, delle Dogane e dei Monopoli e Mise, e condivisione delle stesse informazioni anche con la Guardia di finanza e la Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo.

Contributi a cooperative che assumono rifugiati: viene riconosciuto un contributo alle cooperative sociali che assumono con contratto a tempo indeterminato i rifugiati dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. Il contributo viene erogato per un massimo di 36 mesi per la riduzione delle aliquote previdenziali e assistenziali dovute per un massimo di 500 mila euro annui e per un massimo di 3 anni.

Meno tagli per le regioni: le regioni avranno a disposizione 375 milioni di euro in più. Di questi 75 sono destinati a garantire il trasporto scolastico per i bambini e i ragazzi affetti da disabilità. Altri 76 milioni arriveranno per le province, in modo da assicurare la manutenzione di scuole e strade.

Rate mutui comuni: per gli anni del 2018 al 2020 gli enti locali potranno avvalersi della possibilità di utilizzo dei proventi derivanti dalle alienazioni patrimoniali per finanziare le quote capitale dei mutui.

Personale province: dal 2018, nel limite del contingente del riassetto e per un contingente per una spesa pari al 100% di quella relativa al personale cessato nell’anno precedente, le Province potranno assumere personale a tempo indeterminato.
Precari regioni e comuni: via libera alla stabilizzazione dei lavoratori precari di regioni e comuni

Piani rientro comuni: i comuni in pre-dissesto, come quello di Napoli, potranno riformulare i piani di rientro in una durata massima di 20 anni e non più di 10 anni.

Piccoli comuni: il fondo per i piccoli comuni passa da 100 a 160 milioni di euro.

Turnover comuni: lo sblocco del turnover viene esteso anche ai comuni con popolazione tra i 1.000 e i 5mila abitanti che rilevino, nell’anno precedente, una spesa di personale inferiore al 24% della media delle entrate correnti registrate nei conti consuntivi dell’ultimo triennio.

Sicurezza: stanziati 50 mln per il 2018, 100 per il 2019 e 150 a decorrere dal 2020 per aumentare il salario accessorio del personale delle forze armate, dei corpi di polizia e dei vigili del fuoco.

Stabilizzazione personale medico: le pubbliche amministrazioni nel triennio 2018-20 potranno stabilizzare il personale medico, tecnico-professionale e infermieristico del Servizio sanitario nazionale, “dirigenziale e non” e assunto con contratto a termine da almeno tre anni.

Equo compenso: la determinazione dell’ammontare dei pagamenti dovrà esser conforme ai criteri ministeriali fissati.

Legge elettorale: si riduce di un quarto il numero delle firme necessarie a una nuova lista per presentarsi le candidature alle prossime elezioni. Ammessa anche la presenza di personale Osce negli uffici elettorali.

Centri per l’impiego: prorogati fino al 31 dicembre 2018 i contratti di lavoro a tempo determinato e i contratti di collaborazione coordinata e continuativa in essere dei dipendenti dei centri dell’impiego.

Farmacie di servizio: in 9 regioni è avviata la sperimentazione di nuovi servizi erogati dalla farmacie: dall’assistenza domiciliare, alla consegna dei farmaci a domicilio, alla prenotazione di assistenza specialistica ambulatoriale presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate.

Piramide ricercatori: stabilizzati circa 3.000 ricercatori precari, impiegati negli Ircs e negli istituti zooprofilattici. Chi possiede i requisiti potrà poi aspirare ai ruoli della dirigenza sanitaria.

Ambulanti: la direttiva Bolkestein non entra ancora pienamente in vigore in Italia. Il termine delle concessioni in essere è prorogato fino al 2020.

Stabilimenti termali: credito di imposta al 65% del ‘bonus hotel’ riconosciuto viene esteso anche agli stabilimenti termali “per la realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature ed apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali”.

Fondo per bimbi malati oncologici: è istituito un fondo di assistenza ai bambini affetti da malattia oncologica per il triennio 2018-2020 con una dotazione di milione di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e di 5 milioni per l’anno 2020.

Consiglio di Stato: per ridurre i processi amministrativi pendenti e di ridurre l’arretrato, a partire dal 1 gennaio 2018, sarà incrementato il numero del personale del Consiglio di Stato. Ci sarà un presidente in più per le sezioni del Consiglio di Stato, sette consiglieri in più, quindici referendari dei tribunali amministrativi regionali.

Garante Privacy: il garante della privacy avrà l’obbligo di definire regole per la protezione dei dati personali in formato digitale.

Assunzioni per Pompei: sì alla selezione per l’assunzione al Mibact di archeologi, architetti e ingegneri che hanno lavorato per almeno trentasei mesi al progetto Grande Pompei. Per le assunzioni vengono stanziati 500mila euro annui a decorrere dall’anno 2018.

Ilva: prorogata per il 2018 l’integrazione del trattamento di Cigs per i dipendenti Ilva, attraverso uno stanziamento di 24 milioni.   ‘

Uber: proroga di un anno per la riforma del servizio taxi e Ncc.

Manutenzione strade: per la manutenzione delle strade alle province e alle città metropolitane vengono assegnati nel 2018 120 mln di euro e altri 300 milioni l’anno dal 2019 al 2023.

Brennero-Modena: entro il 30 settembre 2018 dovranno essere stipulati gli atti convenzionali della nuova concessione per l’autostrada A22, che dovrà avere un valore minimo di 580 milioni di euro.

Smart road: due milioni di euro per il biennio 2018-2019 per avviare la sperimentazione su strada di soluzioni smart road e di guida connessa e automatica.

Tutela Venezia: per la salvaguardia della laguna di Venezia sono stanziati 25 milioni di euro per il 2018 e 40 all’anno dal 2019 al 2024.

Bollette gas e luce: non avranno efficacia le bollette vecchie di due anni rispetto all’invio della fattura. Per il settore elettrico la norma entra in vigore il 1  marzo 2018, per il settore del gas il 1  gennaio 2018 e per l’idrico il 1 gennaio 2020.

Concorso scuola: proroga delle graduatorie dell’ultimo concorso della scuola, previsto dalla legge Buona scuola del 2015.

Studenti fuori sede: detrazione al 22% per le spese sostenute dagli studenti fuori sede residenti in un comune distante almeno 100 chilometri km rispetto al proprio Ateneo.

Mamme ricercatrici: per le ricercatrici con contratto a tempo determinato dal 2018 viene estesa la proroga del contratto a tempo a fronte dell’astensione obbligatoria per maternità.
Università virtuose: più flessibilità per l’incremento del fondo accessorio anche per le università virtuose, da destinare per i premi in busta paga dei dipendenti.

Scuole innovative: concessi all’Inail 50 milioni per il completamento del programma di costruzione di scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica.

Matera 2019: a Matera vengono assegnati 20 milioni di euro per il 2018 e 10 milioni nel 2019 per migliorare l’accoglienza, l’accessibilità dei visitatori e turisti, il decoro urbano e la mobilità in quanto Capitale europea della cultura 2019.

Registro esercenti gioco: istituito il registro dei distributori ed esercenti di gioco, nel quale devono essere inseriti tutti i dati utili per l’esercizio delle competenze in materia di vigilanza e di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo e per le funzioni di pubblica sicurezza esercitate dalle competenti autorità.

Slot machine: le slot machine dismesse non potranno essere riciclate o riutilizzate, ma dovranno essere smaltite e distrutte. Slitta poi di un anno la possibilità di rilascio di nulla osta per le vecchie slot, che a partire dal 1 gennaio 2018 dovevano essere dismesse e sostituite dalle nuove slot con controllo da remoto.

Impianti sportivi: i dividendi di pertinenza Mef relativi ai bilanci dell’Istituto per il credito sportivo in chiusura nel 2017, 2018 e 2019 sono destinati al Fondo per il finanziamento degli impianti sportivi.

Voucher per gli steward: gli steward al lavoro negli stadi potranno essere pagati con i nuovi voucher.

Diritti tv: tra i criteri di ripartizione di una quota dei proventi derivanti dalla commercializzazione dei diritti televisivi della serie A di calcio entra l’audience televisiva certificata.

Bonus caldaie: rimodulato l’ecobonus per le caldaie: la detrazione sarà del 65% della spesa per quelle di classe A con termovalvole; del 50% per quelle di classe A. Escluse quelle dalla classe B.

Super bonus antisisma ed energia: arriva il super bonus per gli interventi combinati di riqualificazione energetica e antisismici. La detrazione potrà andare dall’80 all’85% in base alla tipologia di intervento.

Cotton fioc bio: dal primo gennaio 2019 e comunque previa notifica alla Commissione Europea, sarà vietato commercializzare e produrre sul territorio nazionale i cotton fioc non biodegradabili.

Demolizioni: istituito al Mit un fondo per erogare finanziamenti ai comuni per le demolizioni degli abusi edilizi: stanziati 5 milioni nel 2018 e 5 nel 2019.

Abusivismo: sarà istituto al Mit, entro marzo 2018, una banca dati nazionale sull’abusivismo edilizio.

Fondi per la ricostruzione: 80 milioni di euroda destinare al fondo per la ricostruzione delle aree terremotate.

Energie rinnovabili: gli enti locali virtuosi potranno procedere con “investimenti finalizzati al potenziamento e al rifacimento di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico, per i quali gli enti dispongono del progetto esecutivo redatto e validato in conformità alla vigente normativa, completo del cronoprogramma della spesa”.

Lampioni a risparmio energetico: incentivi agli enti locali per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e di adeguamento normativo sugli impianti di illuminazione pubblica.

Sigarette elettroniche: è autorizzata la vendita su Internet degli apparecchi elettronici delle e-cigs, comprese le parti di ricambio. Resta il divieto vendita a distanza “transfrontaliera di prodotti da inalazione senza combustione costituite da sostanze liquide, contenenti o meno nicotina, ai consumatori che acquistano nel territorio dello Stato.

Nessun Commento