Lacalamita: “Homepal ha sempre agito nel rispetto delle norme”

445

“Siamo convinti di aver sempre operato nel rispetto delle norme, e quindi anche nel passato – periodo per cui è stata aperta la contestazione – e ci difenderemo in tutti i modi. La verità è semplice: Homepal permette di comprare e vendere casa con un risparmio medio di oltre 10mila euro per ogni compravendita immobiliare e questo è mal tollerato”, spiega il fondatore e presidente di Homepal, Andrea Lacalamita, a seguito della sanzione cominata alla società proptech per esercizio abusivo della professione di agente immobiliare.

“La stessa Camera di Commercio – prosegue Lacalamita – riconosce che l’ambito della mediazione è refrattario alle liberalizzazioni e regolato da una normativa datata, a fronte dei mutamenti tecnologici e delle nuove esigenze dei clienti. Consideriamo l’attacco delle Associazioni contro Homepal un segnale grave nei confronti del mercato e dei consumatori”.

La vicenda Homepal e la sanzione

Homepal, che si autodefinisce come la prima agenzia immobiliare completamente digitale sul mercato italiano, che opera avendo raccolto oltre 140mila annunci immobiliari in poco tempo, ha ricevuto una sanzione amministrava per esercizio abusivo dell’attività di intermediazione immobiliare da parte della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi in seguito a diversi esposti delle associazioni degli agenti immobiliari e della Consulta interassociativa.

La commissione di Vigilanza della Camera di Commercio ha ravvisato l’esercizio abusivo da parte di Homepal della attività di mediazione immobiliare attraverso il portale www.homepal.it per il periodo antecedente il 17 gennaio 2019, data in cui Homepal ha modificato il proprio modo di operare, introducendo la società Homepal Real Estate Srl., registrata nell’albo degli agenti immobiliari.

Pur a fronte dell’esiguità dell’importo della sanzione amministrativa (che sarà tra i 7.500 e i 15.000 euro), Homepal adotterà ogni iniziativa del caso nella convinzione di aver sempre agito correttamente e in maniera del tutto trasparente. La stessa Camera di Commercio, nell’atto di disposizione della sanzione amministrativa, definisce gli esposti delle Associazioni “irrituali” e “senza specifici riferimenti pratici”.

“Abbiamo aperto in Italia un nuovo mercato, da precursori di un cambiamento che sta avvenendo in tutto il mondo – prosegue Lacalamita che aggiunge – abbiamo proposto alle Associazioni di discuterne insieme, visto che il futuro si costruisce insieme, ma invece ci troviamo di fronte a un attacco che è un segnale grave nei confronti del mercato e dei consumatori. Siamo una novità che porta risparmio ai clienti in un settore che si sta evolvendo ovunque: ci auguriamo che non prevalga l’interesse di poteri consolidati e che il mercato possa definire presto regole adeguate ai cambiamenti in atto, nel segno della imparzialità e soprattutto nell’interesse di tutti i protagonisti, compresi i consumatori”.

Operando anche ufficialmente da agenzia immobiliare da inizio anno, Homepal si propone di aiutare i clienti che inseriscono il proprio annuncio online e si impegnano a gestire le visite in autonomia, offrendo un potente motore di valutazione dell’immobile e tanti servizi accessori, come per esempio un fotografo professionale, le visure catastali e ipotecarie, etc. La società poi interviene per gestire la transazione, aiutare ad arrivare a un prezzo congruo per le parti e far firmare il preliminare di compravendita, oltre naturalmente che per effettuare le verifiche antiriciclaggio. E’ questo modello che consente a Homepal di operare con costi minori: un risparmio che viene girato ai clienti attraverso prezzi estremamente competitivi, 990 euro per acquistare casa e massimo 490 euro per venderla.

Homepal ha riscosso un importante successo presso gli investitori, dando lavoro a oltre 50 tra dipendenti e collaboratori, vera anima di una startup innovativa e italiana, che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti.

Nessun Commento