Halldis nella trasformazione dei seicentesco palazzo dell’Enel in via Brignole de Ferrari a Genova

108


Lo studio legale Baker Mckenzie ha fornito assistenza nell’operazione.

La più antica sede genovese dell’Enel, di via Brignole de Ferrari 4, un palazzo la cui origine risale a 600 anni fa e già ristrutturato a inizi Novecento, a due passi dalla basilica della Santissima Annunziata del Vastato e che si affaccia sul mercato del Carmine, si appresta a trasformarsi in 30 appartamenti studiati per la destinazione degli affitti brevi.

Protagonisti dell’iniziativa, Halldis Spa, società italiana specializzata negli affitti brevi con headquarter a Milano, che gestisce più di 2 mila proprietà in 25 località italiane ed europee, di cui 40 a Genova, nonché Brignole de Ferrari Srl, proprietario dell’immobile, Hmo Srl, che ha operato come advisor strategico per la valorizzazione dell’asset per conto di entrambi i soggetti, lo studio legale Baker Mckenzie, col partner Alessandro Matteini, nella veste di advisor legale della proprietà e la Garaventa Project Management per le prossime fasi autorizzative del cantiere.

Dall’operazione, il cui costo di trasformazione complessivo sarà di 2,5 milioni di euro di cui 500 mila per i soli arredi, risulteranno nel palazzo 30 appartamenti, dal mono al trilocale, distribuiti su 1.500 metri quadrati e disponibili da fine 2019, che andranno a soddisfare la domanda di manager e turisti che si fermano nel capoluogo ligure da un weekend a una settimana a qualche mese.

Professionisti coinvolti: Alessandro Matteini – Baker McKenzie;

Studi Legali: Baker McKenzie;

Clienti: Brignole de Ferrari S.r.l.;

Nessun Commento