Eataly apre a Boston il 29 novembre, in tempo per Natale

76
Il banco dei formaggi di Eataly a Boston

E’ partito il conto alla rovescia per l’apertura di Eataly a Boston. L’inaugurazione è fissata per il 29 novembre, in tempo per far gustare agli abitanti della capitale del Massachusetts, definita come la più europea delle città americane, principale capitale culturale del New England e nota a noi soprattutto per le Università d’eccellenza mondiale e per l’altrettanto alto grado di eccellenza nello sport, un assaggio della migliore cucina italiana per il Natale.

Che l’apertura fosse imminente lo aveva dichiarato anche il patron della catena di negozi specializzati nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari di origine italiana e di alta qualità, Oscar Farinetti, il quale però aveva indicato per ottobre il taglio del nastro. L’annuncio, con la data ufficiale, è invece arrivato via Internet, sulla pagina Facebook di Eataly Boston: “Siamo eccitati per la nostra inaugurazione il 29 novembre”, si legge sul social network.

L’emporio, in parte negozio e in parte ristorante, si estenderà su una superficie di oltre 45.000 piedi quadrati, occupando tre piani del Prudential Center, che si trova in un grattacielo di 288 metri e 52 piani, la Prudential Tower che i cittadini di Boston chiamano sempliemente The Pru, costruito nel 1964 ed attualmente proprietà di Boston Properties, un Reit operativo principalmente in 5 città degli Stati Uniti.

La formula commerciale è quella lungamente rodata dalla catena di distribuzione italiana, un mix studiato ed efficiente di ristoranti slow food, angoli fast e casual food e negozi dove è possibile acquistare gli ingredienti per replicare ciò che si ha nel piatto. Il tutto incentrato sulla qualità dei prodotti in vendita e sul concetto di prossimità. D’altronde Eataly non è nuova ad avventure americane. Quello di Boston sarà infatti il quarto emporio negli Usa sopo i due a New York e uno a Chicago.

Per questa nuova iniziativa, scrive il Boston Business Journal, verranno creati molti nuovi posti di lavoro. Le aspettative della società sono di una media di 10-15mila visitatori giornalieri, con punte di 20mila nei fine settimana.

Nessun Commento