Dla Piper presenta il libro “La Due Diligence immobiliare”

Presso la sede di DLA Piper, studio legale d’affari internazionale tra i più grandi in Italia, è stato presentato il libro La Due Diligence immobiliare alla presenza degli autori e curatori, i professori del Politecnico di Milano Stefano Bellintani e Andrea Ciaramella, insieme al team real estate di DLA Piper che si è occupato della stesura del capitolo relativo alla due diligence legale e fiscale: il dottore commercialista Carlotta Benigni e gli avvocati Alessia Bilotti, Francesco Calabria, Federica Ceola,  Massimo Schirinzi, Rosemarie Serrato e Daniele Tramutoli.

Il volume ha l’obiettivo di restituire un quadro tecnico-informativo quanto più esaustivo possibile, per accompagnare il processo di definizione del valore dei beni immobili, facilitando lo svolgersi della negoziazione e limitando quanto più possibile il rischio dell’investimento immobiliare, grazie all’individuazione dei punti di forza e di debolezza dell’ edificio o del patrimonio oggetto di una possibile transazione. Il testo affronta e descrive le attività che caratterizzano il processo conoscitivo che è alla base di qualunque strategia immobiliare, focalizzando l’attenzione sulle best practice della due diligence tecnica, della due diligence ambientale e, in maniera particolarmente approfondita, della due diligence immobiliare legale e fiscale.

In ambito immobiliare, infatti, sistematizzare e organizzare le procedure di due diligence significa investire nella fase conoscitiva del bene e concentrare l’attenzione sulle informazioni che, nel loro insieme, configurano le potenzialità di valorizzazione. La qualità di queste informazioni e la rappresentazione formale dei beni sono alla base del processo di due diligence immobiliare che, oggi più che mai, si confronta con lo scenario internazionale, assumendo un ruolo strategico nella capacità di attrarre investimenti esteri e nella competitività del mercato immobiliare italiano.

“Siamo molto orgogliosi di presentare proprio presso la nostra sede il libro La due diligence immobiliare di cui abbiamo per l’appunto curato il capitolo dedicato al settore legale e fiscale per i professori Bellantani e Ciaramella –  ha aperto i lavori Calabria di DLA Piper – La due diligence immobiliare è in effetti un’attività complessa, che richiede un approccio multidisciplinare, attraverso il quale si è in grado di gestire al meglio il patrimonio immobiliare, permettendo la puntuale individuazione degli accantonamenti necessari per eseguire i lavori derivanti dagli adeguamenti legislativi”. 

Il professor Ciaramella ha sottolineato: “La possibilità di generare valore nasce dalla conoscenza e dalla capacità di trattare adeguatamente le informazioni che configurano le diverse possibilità di valorizzazione immobiliare. Su questo aspetto nel nostro Paese c’è ancora molto da fare. Abbiamo scoperto la due diligence in ambito immobiliare grazie agli investitori istituzionali, indicativamente vent’anni fa; questo ha generato la necessità di sviluppo di competenze nuove, in grado di rispondere con un approccio specialistico ma senza perdere una opportuna visione d’insieme. Questa attività è, a tutti gli effetti, un chiaro esempio di servizio di nuova generazione, a valore aggiunto, che caratterizzerà sempre di più in futuro l’attività di consulenza e alla quale dovrebbero guardare con interesse anche i giovani ingegneri e architetti del nostro Politecnico”.

Nessun Commento