Codagnone: “Con le Fever Clinic si può limitare il contagio e aiutare il settore alberghiero”

2346

“Non basta limitare i movimenti delle persone per fermare i contagi da Covid-19 – dice il managing director di Fidentiis, Gianluca Codagnone – Bisogna anche limitare i contatti di chi è malato, che sono per lo più intrafamiliari”.

La soluzione adottata in Cina, con metodi anche piuttosto spicci, è stata di vietare a chi sia risultato contagiato di trascorrere il decorso della malattia in isolamento domiciliare. “A tale scopo – spiega Codagnone – sono state costruite delle apposite strutture, le Fever Clinic, dove concentrare i malati non problematici, impedendo contagi anche all’interno della famiglia”.

In Italia potrebbe essere utilizzato l’enorme patrimonio alberghiero, completamente inutilizzato causa lockdown e paura del contagio. Con un duplice effetto positivo: “Limitare la diffusione della malattia e offrire un aiuto concreto al settore ricettivo, che potrebbe rimanere in questo modo almeno parzialmente attivo”.

1 Commento