Casavo raccoglie altri 50 mln per finanziare crescita e sviluppo tecnologico

217

Nuova ondata di finanziamenti per Casavo. Con gli ultimi 50 milioni di euro raccolti con un Round B (20 di capitale e 30 di nuovo debito), la piattaforma italiana online leader del mercato dell’instant buying immobiliare, fa cifra tonda e arriva a quota 100 milioni.

Quest’ultimo round è stato guidato da Greenoaks, un family office con un orientamento di lungo periodo di origine Usa (la sede è a San Francisco) specializzato tra l’altro nell’investimento in società tecnologiche e real estate (proptech appunto). Tra i vari investimenti di Greenoaks compaiono Coupang, Brex, Deliveroo, Robinhood, Sonder e Discord.

Il nuovo finanziamento arriva alcuni mesi dopo il round Serie A, dello scorso febbraio 2019, che era stato invece guidato da Project A Ventures, 360 Capital e Picus Capital. Tra gli altri investitori ancora più o meno direttamente coinvolti nella società proptech figurano Kervis Asset Management, Boost Heroes (holding guidata da Fabio Cannavale), Marco Pescarmona (fondatore e presidente di MutuiOnline) e Rancilio Cube. La raccolta di debito è stata guidata invece da un’istituzione tedesca di cui non è stato divulgato il nome.

“Siamo entusiasti dell’investimento di Greenoaks e di questa nuova iniezione di capitale, che consentirà a Casavo di continuare a sviluppare la propria piattaforma tecnologica e a sostenerne l’espansione in nuovi mercati – ha dichiarato Giorgio Tinacci, fondatore e ceo della startup milanese – Oltre a rafforzare la nostra presenza in Italia con l’ingresso in nuove città, a partire da Bologna, prevediamo di far crescere la nostra piattaforma anche nell’Europa meridionale e di rafforzare il nostro team assumendo altri dipendenti, tra cui data scientist e sviluppatori. In definitiva, il nostro obiettivo è quello di offrire la migliore esperienza di compravendita per ogni consumatore in Europa, e di continuare a creare valore per i nostri clienti lanciando nuovi servizi e prodotti immobiliari innovativi”.

Bob Scully, un investitore di Greenoaks, ha dichiarato: “Casavo offre una proposta di notevole valore per tutti coloro – venditori, acquirenti e agenti – che sono coinvolti in una transazione immobiliare. Negli Stati Uniti abbiamo riscontrato la creazione di un significativo valore per i consumatori attraverso l’innovazione tecnologica del settore immobiliare e non vediamo l’ora di lavorare con Giorgio e l’intero team di Casavo per servire al meglio i consumatori del mercato italiano ed europeo”.

Casavo è il primo instant buyer in Italia, e offre i propri servizi nel Sud Europa. A oggi l’azienda ha chiuso quasi 300 transazioni immobiliari per un valore di oltre 50 milioni di euro. Il team è cresciuto fino a circa 60 persone in due anni e più di 1.000 agenzie immobiliari hanno aderito al network Casavo a Milano, Roma, Torino e Firenze.

Nessun Commento