Casa.it supera 1 mln di visite per giorno. Rossetto: “E’ solo l’inizio”

Luca Rossetto, general manager di Casa.it

Quello di gennaio 2019 è stato un mese da cerchio rosso sul calendario per Casa.it. Il portale di annunci immobiliari ha infatti superato quota 1 milione di visite in un solo giorno. “E in questo numero non contiamo le ricerche effettuate tramite l’app di Casa.it, che è stata già scaricata da oltre 4 milioni di utenti”, aggiunge con soddisfazione Luca Rossetto, amministratore delegato della società, nonché mente e promotore del management buyout con cui la società cambio proprietari a dicembre del 2016.

Domanda: Dottor Rossetto, le si vede proprio disegnata in volto tutta la soddisfazione per il risultato raggiunto…
Risposta: “Penso che nessuno a fine 2016 avrebbe scommesso che saremmo riusciti a ottenere un risultato di questo genere. Un risultato importante al di là dei numeri”.

D: Cioè?
R: Cioè non siamo più inseguitori in questo mercato, ma uno dei soggetti che compete alla pari con gli altri.

D: Come siete riusciti a stravolgere i pronostici avversi?
R: E’ il risultato di un lavoro profondo fatto sulle nostre tecnologie, il marchio, e la qualità dei servizi negli ultimi due anni. La crescente fiducia degli operatori del settore e degli agenti immobiliari poggia sulla nostra capacità di creare un numero sempre maggiore di contatti utili per concludere transazioni immobiliari. Inoltre, l’evoluzione realizzata sulle modalità di ricerca della casa sul nostro portale, permette agli utenti un’esperienza sempre più semplice e personalizzata per scoprire la migliore soluzione abitativa per le proprie esigenze.

D: Pare di capire che la tecnologia giochi e abbia giocato un ruolo fondamentale nel vostro sviluppo…
R: Assolutamente: è la base per il tipo di business che perseguiamo. Lo sviluppo tecnologico consente di offrire un servizio migliore ai clienti e favorisce un aumento di produttività che si manifesta nel conto economico della società e che favorisce l’aumento di occupazione.

D: In che direzione vi state muovendo per il futuro?
R: Proprio stando al passo con la tecnologia uno dei business più promettenti è quello dei dati. Il nostro portale produce una mole enorme di dati, che possono essere utilizzati da soggetti diversi per un’analisi per un’analisi approfondita del mercato, in senso storico e statico, ma anche dinamico, producendo cioè stime e analisi prospettiche.

D: Chi sono i clienti di questa linea di business?
R: Banche, gestori di portafogli, piccoli e medi investitori… Da quando il residenziale è diventata un’asset class di investimento la platea potenziale dei dati in nostro possesso si è molto allargata.

D: E se dovessimo dare uno sguardo più in là? A settori da sviluppare o in via di sviluppo?
R: Ci stiamo concentrando molto sulla possibilità di valorizzazione attraverso il nostro sito e con i nostri servizi di sviluppi immobiliari e cantieri. E’ un settore le cui potenzialità non sono ancora del tutto emerse.

D: Non state guardando all’estero?
R: Ci guardiamo, ma per ora siamo per lo più concentrati qui. Se si dovesse presentare qualche occasione particolare, chissà… Semmai è dall’estero che guardano a noi.

D: Cioè?
R: Cioè la storia di successo di Casa.it ha destato molto interesse da parte di molti soggetti diversi.

D: Casa.it è in vendita?
R: No, ma a qualcuno piacerebbe.

Nessun Commento