Cambio al vertice del Demanio: esce Reggi entra Carpino

Il governo mette mano ai vertici dell’Agenzia del Demanio, dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane. Lo ha annunciato il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, con un post su Facebook. In particolare Roberto Reggi, dopo 4 anni alla testa del demanio, lascerà il posto da direttore generale a Riccardo Carpino.

Carpino, 61 anni e originario di Catania, è stato fino a oggi Commissario straordinario per la realizzazione degli interventi infrastrutturali e di sicurezza. Dal 2008 al 2011 è stato capo di Gabinetto del ninistro per i rapporti con le Regioni, il turismo e lo sport.

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, sarà sostituito dal generale della Guardia di Finanza Antonino Maggiore. All’Agenzia delle Dogane arriverà invece Benedetto Mineo.

Reggi ha affidato a Twitter il suo commento alla notizia: “Apprendo su twitter che mio servizio a @agenziademanio finisce qui. 4 anni in cui abbiamo decuplicato gli investimenti,ridotto drasticamente la spesa, rigenerato beni in ogni parte d’Italia. Ringrazio per la splendida opportunità datami di servire il mio Paese. È stato un onore”.

Nessun Commento