Beni Stabili, utile in calo nel primo trimestre

Beni Stabili chiude il primo trimestre con un utile netto in calo, ma con una crescita del risultato netto ricorrente del quale alza le stime per l’intero esercizio.

L’utile è sceso a 40,7 da 131 milioni, mentre quello ricorrente, che esclude poste straordinarie, è salito dell’8,4% a 55,7 milioni. L’obiettivo di risultato netto ricorrente per il 2017 è stato alzato del 5% a circa 0,042 euro per azione.

I ricavi di locazione sono saliti a 101,9 milioni da 98,9 milioni, con un miglioramento del +2,9% su base like-for-like (escludendo il portafoglio Telecom Italia).

Il patrimonio immobiliare (valore di mercato) è pari a 4.304 milioni da 4,094 milioni di fine 2016.

Il NAV (Net Asset Value) al 30 giugno è pari a 1.887,7 milioni (0,832 euro per azione), da 1.924,3 milioni (0,848 per azione) a fine 2016.

La posizione finanziaria netta ammonta a 1.896,4 milioni a fronte di 2.230,3 milioni. Il LTV (Loan to Value) è sceso al 46,1% a 47,2% da 51,6%.

S&P Global Ratings ha assegnato recentemente a Beni Stabili il rating corporate a lungo termine “BBB-” con outlook stabile.

Nessun Commento