Accor porta in Italia il primo hotel a marchio Mövenpick

337

L’investimento nel settore alberghiero in Italia ha raggiunto, secondo l’ultimo report di Cbre “quota 2,56 miliardi di euro, un valore tre volte superiore a quello registrato nello stesso periodo del 2018”. A testimoniare la crescita d’interesse per questo settore immobiliare – il numero citato per la verità basterebbe già di per sé – il crescente perso dei capitali stranieri e l’introduzione anche nel Belpaese di marchi e format innovativi, sintomo di una raggiunta maturità che vede nella segmentazione dell’offerta uno dei principali stigmi.

Accor, gruppo leader mondiale dell’ospitalità aumentata, ha deciso di ampliare la propria offerta in Italia importando il marchio Mövenpick, la cui insegna svetterà sullo storico Hotel Villa Pamphili a Roma, struttura di proprietà di Antirion Sgr, dalla prossima primavera.

Mövenpick, marchio alberghiero internazionale nato in Svizzera nel 1948, offre più di 90 alberghi in 25 paesi ed è ben rappresentato nel portafoglio europeo di Accor.

“Il Mövenpick Hotel Villa Pamphili di Roma sarà la testimonianza di come un marchio alberghiero riconosciuto a livello internazionale possa aiutare un hotel iconico e molto amato a creare una nuova visione per il futuro pur rimanendo fedele ai suoi valori e alla sua eredità”, ha affermato Jean-Charles Delgado, coo Accor Francia e Sud Europa – L’Italia è un Paese chiave per la strategia di crescita di Accor e sono molto orgoglioso di questa nuova apertura, che porterà per la prima volta il marchio Mövenpick sul mercato italiano. Il nostro ampio portafoglio di marchi di fama mondiale ci consente di trovare l’abbinamento più adatto alle strutture e alle ambizioni dei nostri partner. ”

Circondata dal rigoglioso verde del parco urbano della Valle dei Casali, immersa in una oasi di totale verde isolamento e straordinaria quiete a soli 15 minuti di distanza da Città del Vaticano e dai caratteristici Rioni di Trastevere e Testaccio, la struttura incarnerà totalmente la filosofia del marchio Mövenpick e la sua ricca eredità culinaria, mantenendo la promessa del suo fondatore Ueli Prager di non scendere mai a compromessi su autenticità e qualità.

Con 235 camere e suite interamente ridisegnate in stile contemporaneo dallo studio londinese Dexter Moren Associates, Mövenpick Hotel Villa Pamphili Roma costituirà una destinazione ideale per i soggiorni leisure, con particolare attenzione alle famiglie, e per quelli business, anche grazie a un nuovo centro congressi polifunzionale con 15 sale meeting e ballroom da 500 posti con ampio foyer adiacente.

A completare l’offerta 2 ristoranti con cucina gastronomica à la carte e banqueting, 1 american bar, pool bar adiacente alla piscina semi-olimpionica con solarium da 500mq immersa nel verde e una prestigiosa Spa da 800 mq con percorsi benessere che traggono ispirazione dalle terme romane, 6 cabine massaggi e una ampia area fitness.

Fiore all’occhiello dell’hotel, sarà il rooftop lounge, ubicato al 5° piano dell’edificio con vista panoramica sulla città eterna.

Nessun Commento